Tab social sx
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube
 
titolo

Notizie del giorno

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità

 
BCC per il sociale
27/06/2018
L'efficacia del crowdfunding targato LA BCC, la testimonianza di Don Marco Ferrini
Don Marco Ferrini, durante l'inaugurazione dell'Arena Cinema Europa Faenza
Don Marco Ferrini, durante l'inaugurazione dell'Arena Cinema Europa Faenza

Intervista a Don Marco Ferrini, parroco di Sant'Antonino, Faenza, progettista di crowdfunding, "regista" ad honorem dell'Arena Estiva Cinema Europa di Faenza 

Come nasce il progetto "Prendi il posto", online su ideaginger.

"Giuliano Bettoli e Piergiorgio hanno rievocato gli anni gloriosi della parrocchia nel primo dopoguerra. Don Ceroni arrivò nel 1946 e si rimboccò le maniche con i parrocchiani per ricostruire la parrocchia di Sant’Antonino e una delle prime cose che decise di fare fu un teatro e si cominciò con il cinema all’aperto, poi seguì l’attività cinematografica al chiuso (1946-1947)". 

Don Marco è parroco a Sant'Antonio da oltre dieci anni, comunità viva e dinamica (come il suo parroco). "Ci siamo resi conto che la struttura della parrocchia di Sant’Antonino, che è un ex convento, aveva necessità di un certo rinnovamento. Si era partiti con un progetto, un'idea di ristrutturazione del circolo parrocchiale, all’interno, ma ci rendemmo subito conto di gravose difficoltà anche burocratiche da affrontare. Poi, invece, grazie all'uscita di un bando della regione Emilia Romagna e all'ottenimento di fondi pubblici, siamo partiti con l’esecuzione del progetto di ristrutturazione degli esterni della parrocchia.
A fase avanzata dei lavori, in vista dell’onerosità di sostenere il nostro "pallino", l’attività cinematografica, ma con convinzione ed entusiasmo nel voler realizzare il nostro progetto, ci siamo rivolti agli sponsor. Abbiamo incontrato ne LA BCC, nostro primo interlocutore, anche per motivi di vicinanza "fisica" (la filiale del Borgo è ospitata all'interno di locali della parrocchia), sostegno al nostro progetto e quando una dipendente della Banca ci ha prospettato il crowdfunding, mi ha trovato subito convinto sulla bontà dell’idea".

"Ho partecipato con i miei collaboratori ai due giorni di formazione organizzati da LA BCC (i workshop sul crowdfunding n.d.r.) e messo in campo un gruppo di giovani per lavorarci, con Elisa, Nicola, Lilia e tanti altri…".

"Il crowdfunding è una modalità che funziona, ha aiutato a consolidare e a contare su una squadra, la campagna si è rivelata impegnativa per le energie messe in campo, ma è risultata valida per quello che ha generato".

"Soprattutto l'iniziativa si è rivelata molto utile per creare un movimento di partecipazione attorno a questo progetto, anche dal punto di vista del marketing necessario per renderlo noto e promuoverlo".

"Ha creato gruppo, è consigliato a tutti di sfruttare questa metodologia, crea condivisione, sostenendo e donando per un progetto che diventa comune".

"Molto utile, molto efficace, nella misura in cui ci si spende per una cosa, si cerca di farle bene, contribuisce a motivare e a fare squadra".

"Il senso di quello che si sta facendo, dovendolo comunicare agli altri, rende più evidente, mettere a fuoco quello che si fa, dovendolo comunicare agli altri lo si rende più evidente anche a se stessi".

"Ringrazio la Banca che ci ha dato questa opportunità, Luca Borneo (consulente di Ideaginger n.d.r.) che ci ha accompagnato".

Noi, come Banca, ringraziamo Don Marco per le frasi che ci ha donato come sua testimonianza, e concordiamo con lui che facendo le cose insieme, con impegno, sudore e con molta fatica non c’è niente che non si possa fare, credendoci e cooperando. Insieme.

Mobile Info