Tab social sx
Facebook
Twitter
Instagram
YouTube
 
titolo

Notizie del giorno

Per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità

 
BCC per il sociale
03/01/2019
Iniziamo il 2019 con la solidarietà. Un canestro per la vista, portiamo il laser giallo in Romagna
Dona anche tu, senza commissioni, presso LA BCC
Dona anche tu, senza commissioni, presso LA BCC

La Banca di Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese, l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione Forlì-Cesena si sono fatti promotori della campagna di raccolta fondi intitolata "Un canestro per la vista", per permettere all'Ausl della Romagna l’acquisizione di un Laser Giallo Micropulsato, strumento innovativo per la cura delle maculopatie e di gravi patologie della retina, per i pazienti della Romagna.

La raccolta fondi è stata presentata con  la squadra Pallacanestro Forlì 2015 come testimonial, in occasione della serata degli auguri al teatro Fabbri di Forlì con la consegna dei primi 20.000 euro da parte della BCC.

"La popolazione residente nel nostro territorio – ha chiarito il dottor GIACOMO COSTA, Direttore della UOC di Oculistica dell’ospedale di Forlì  - sta andando incontro ad un progressivo aumento della età media con conseguente incremento delle patologie legate all’età, in particolare modo Degenerazione Maculare Senile, Diabete e patologie vascolari retiniche occlusive, come  indicano i dati epidemiologici più recenti.  Ultimamente, lo sviluppo di nuove tecnologie , come appunto il laser giallo micropulsato, meno distruttive e più conservative per il tessuto nervoso retinico (consentono il trattamento della macula senza arrecare danni permanenti, come invece accade con i laser tradizionali) sta facendo mutare lo scenario terapeutico. Dai molti dati presenti nella letteratura scientifica internazionale, infatti,  l’azione combinata di terapie iniettive e laser sembra essere il miglior compromesso per il miglioramento della qualità della vita per i pazienti.”

"L’U.O. Oculistica di Forlì – prosegue Costa - ha da sempre una vocazione spiccata per la diagnosi e cura delle patologie della retina, sia mediche che chirurgiche. E’ nata quindi l’idea di portare  questo nuovo tipo di tecnologia, unica in Romagna, nel nosocomio forlivese, attraverso il coinvolgimento delle principali realtà e dei singoli cittadini che vorranno contribuire. Il laser ha un costo di circa centomila euro e può essere applicato a tutte le patologie della retina centrale, alcune anche, attualmente, incurabili. Non danneggia la retina e sostituisce terapie molto costose".

"La nostra banca è da sempre molto attenta alle esigenze del territorio, soprattutto se si tratta di salute – chiarisce  ANGELO CENCI, Capo Area Commerciale di Forlì della BCC. In particolare, il nostro comitato locale ha aderito immediatamente a questo progetto, che porta a Forlì una strumentazione unica in Romagna. Tutti i clienti, e non clienti, della Banca potranno, senza l'applicazione di commissioni, dare il loro contributo sul conto corrente intestato all’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti sezione Forlì-Cesena, causale "un canestro per la vista".

Mobile Info